Welcome

Care Colleghe e cari Colleghi,

Il mettere a confronto evidenza scientifica ed esperienza è una sfida di grande attualità e interesse, tanto più quando, al consesso che lo ospita, viene dato un respiro internazionale. Mettere a confronto chirurghi con diverse esperienze professionali, caratterizzate da casistiche più o meno ampie e diversamente articolate anche in funzione delle strutture ospedaliere nelle quali si presta la propria opera, permetterà sicuramente di meglio valutare la correlazione fra questi due aspetti.

Nell'organizzare questo incontro ho voluto ricalcare la formula già collaudata delle due giornate.

La prima (Venerdì) sarà incentrata sulla presentazione di casi, seguiti da un ampio spazio di discussione con tavole rotonde per favorire l'interattività fra i partecipanti, sotto la guida di moderatori e discussori. Ciascuna sessione sarà intervallata da una lettura magistrale, che approfondirà le patologie trattate nell'ambito del convegno.

La seconda giornata (Sabato) darà voce ai destinatari del lavoro di noi medici, i pazienti, dei quali noi perseguiamo sempre il bene e ai quali si indirizzano tutti i nostri sforzi e studi. Sarà dedicato loro uno spazio durante il quale, con la moderazione di un giornalista, ciascuno potrà porre domande a cui gli esperti forniranno immediatamente delle risposte.

Il Convegno si chiuderà con la valutazione dell'importanza dell'utilizzo delle basi di dati nel dibattito esperienza-evidenza scientifica e con una panoramica sui traguardi conseguiti dalla chirurgia vertebrale e sulle sue prospettive future.

La scelta di Cagliari per ospitare l'evento è dovuta al mio grande amore per questa bella città ove convivono l'anima antica e quella moderna, con il mare che ne permea la vita. Mare che può essere ammirato in meravigliosi scorci, soprattutto godibili dalla Città vecchia, ma anche fruibile direttamente nella grande spiaggia del Poetto, la cui bellezza e vitalità è quella di Cagliari stessa.

Un caro saluto e un arrivederci a Giugno.

Pier Paolo Mura