Welcome

Presentazione del Corso

L’emostasi rappresenta un punto critico nella cura del paziente neurochirurgico. La riuscita di un intervento chirurgico è, infatti, condizionata anche da un adeguato processo emostatico.

Il processo di emostasi è una situazione da considerarsi emergenziale, dove il bilancio emostatico può essere fortemente influenzato dall’assunzione di farmaci e aiutato da dispositivi medici.

Negli ultimi anni si è assistito a un netto incremento del numero di pazienti neurochirurgici in terapia anticoagulante o antiaggregante e, allo stesso tempo, a un miglioramento delle tecniche e aumento del numero dei dispositivi medici, destinati a essere ausilio dell’emostasi stessa.

Vi presentiamo questo corso di aggiornamento che è essenzialmente diviso in due parti.

La prima parte si avvarrà della presenza di medici esperti dell’attività coagulativa per cercare di dare una risposta al difficile quesito su quale sia la gestione più corretta dei pazienti che assumono farmaci anticoagulanti e antiaggreganti, ovvero quando e come sospenderli prima del trattamento  e quando riprenderli dopo il trattamento chirurgico. Nella seconda parte saranno presentate le diverse tecniche di emostasi utilizzate da esperti neurochirurghi per differenti procedure sia craniche che spinali.

Avendo il corso, un taglio operativo saranno infine discussi, con esperti, alcuni casi clinici su come sono stati gestiti pazienti in terapia antitrombotica e sottoposti a trattamento neurochirurgico.

 

Roberto Stefini