E.C.M. Educazione Continua in Medicina

IMMAGINE

Il Provider Standard My Meeting n. 1396 ha assegnato all'evento n. 11 crediti formativi ECM per 11 ore di formazione, di cui 4 di formazione interattiva.
L'evento è accreditato per le categorie MEDICO CHIRURGO (discipline: ortopedia e traumatologia, anestesia e rianimazione, neurochirurgia, neurologia, medicina fisica e riabilitazione, radiodiagnostica, oncologia, radioterapia, chirurgia generale), INFERMIERE, FISIOTERAPISTA,TECNICO SANITARIO DI RADIOLOGIA MEDICA, TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA.
Accreditamento nazionale per 100 partecipanti.
I crediti formativi saranno certificati dal Provider My Meeting n. 1396 secondo le normative della CNFC pubblicate sul sito www.agenas.it
L’attestato conferente i crediti sarà spedito via e-mail con posta certificata PEC ai partecipanti che avranno frequentato il percorso formativo accreditato (90% monte ore) e riconsegnato il fascicolo E.C.M. debitamente compilato al termine dei lavori.
Sarà valutato positivamente solo chi avrà risposto correttamente ad almeno il 75% dei test di apprendimento.

Obiettivo Formativo E.C.M.
Area: Obiettivi Formativi Tecnico-professionali - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna. Attività ultraspecialistica. Malattie rare (18).

Il corso teorico-pratico, alla sua undicesima edizione, è rivolto ad infermieri, medici, fisioterapisti, tecnici della radiologia, tecnici di neuro fisiopatologia, che si dedicano all’assistenza del paziente vertebrale in sala operatoria, aperto agli esterni sia per la docenza che per l’audizione. Prevede sessioni teoriche e pratiche.

Le innovazioni in chirurgia vertebrale assieme al team approach, sono il tema di questo evento formativo.

Parte integrante e fondamentale della sessione teorica del corso “Nursing Round”, è la trasmissione di interventi chirurgici “in diretta” dalla sala operatoria, collegata audio video all’aula didattica. Questo permetterà di partecipare in tempo reale alle diverse fasi dell’intervento chirurgico e di discuterne con gli operatori.

Questa nuova modalità di fare formazione, oltre ad evidenziare la collaborazione e il lavoro sistematico del team dei professionisti, che operano in questo settore di attività, suggerisce percorsi alternativi di apprendimento della pratica clinica.

Finalità del corso
L’evento, forte della collaborazione del team multidisciplinare, infermieri, chirurghi, oncologi, radio terapisti, fisioterapisti, tecnici della radiologia, tecnici di neuro fisiopatologia, si propone di:

  • Comunicare i percorsi innovativi, le idee, e le nuove tecnologie di questa chirurgia
  • Promuovere la qualità delle cure e delle prestazioni cliniche nei percorsi chirurgici del paziente vertebrale.
  • Migliorare la performance della prestazione assistenziale in  sala operatoria
  • Valorizzare le esperienze del team dei professionisti coinvolti in questo settore di attività
  • La conoscenza delle novità introdotte in chirurgia vertebrale e le soluzioni per il cambiamento della pratica clinica attraverso la presentazione di casi clinici

Obiettivi specifici
Il Corso inoltre intende offrire agli operatori del team multidisciplinare che si prende cura del paziente che viene sottoposto ad un intervento di chirurgia vertebrale, la condivisione dell’esperienza clinica nelle seguenti aree di attività:
Nella ricerca clinica delle patologie vertebrali oncologiche, degenerative e delle deformità.
Nei nuovi percorsi della radiodiagnostica, radioterapia, banca del tessuto muscolo scheletrico.
Nei nuovi percorsi chirurgici e nella gestione dei nuovi percorsi del monitoraggio intra operatori

Risultati attesi

  • Realizzare ed incrementare il confronto del team multidisciplinare sulla conoscenza e gestione delle principali innovazioni in chirurgia vertebrale, con particolare attenzione al lavoro dell’equipe prima, durante e dopo l’intervento chirurgico.
  • La partecipazione di docenti ed uditori che, operando in questa chirurgia complessa, si confrontano sulle proprie responsabilità e competenze